I Pizzoccheri alla Valtellinese

Sarà che i miei genitori sono partiti per la settimana bianca, sarà il weekend trascorso sui monti dalla mia amica C., ma mi è venuta un’enorme voglia di montagna! Dovete sapere che io la adoro, mi piace in ogni stagione, mi rilassa.
Dicevo.. mi è venuta una gran voglia di montagna, della legna che scoppietta nel camino, della neve.. così ho ricreato in casa un po’ di atmosfera… ho messo negli umidificatori qualche goccia di olio essenziale di pino mugo (che diffonde un profumo che sa di baita)e ho cucinato i pizzoccheri!!
Avevo una confezione di pizzoccheri presi durante l’ultima vacanza a Bormio (più di un anno fa!!) e mai cucinati perchè costantemente a dieta, così mi son decisa ed li ho cucinati come si usa in Valtellina e, per una volta, Mr Brontolo non ha brontolato, anzi!!!

Ingredienti (per 4 persone):
320gr pizzoccheri
500gr fra verza e bietola
200gr patate
200gr bitto (è un formaggio, io non lo avevo ho usato la fontina)
1 cipolla
1spicchio di aglio
5-6 foglie di salvia
50gr parmigiano
100gr burro (eh si!!! non è proprio una ricetta dietetica!!!)
sale
pepe
Procedimento:
Tagliare le verdure a listarelle e le patate a tocchetti di 2-3 cm e lessarle in acqua bollente salata per 7minuti, poi unire i pizzoccheri e continuare la cottura per altri 12-15 min. Nel fratttempo tagliare il formaggio a
fettine e grattugiare il parmigiano. Far soffriggere in un tegame la cipolla affettata e l’aglio schiacciato con burro e salvia. Scolare la pasta e le verdure e metterle in una pirofila alternadole con i formaggi e il soffritto di cipolla (togliere l’aglio)in modo da formare degli strati. Pepare a piacere, mescolare il tutto e servire.
P.S. volendo i pizzoccheri si possono anche fare in casa con 220gr di farina di grano saraceno e 100gr di farina bianca unendo acqua fino ad ottenere una pasta soda e omogenea.
Buon Appetito!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *