Seppie con piselli

Che alla vicina di casa piaccia la musica mi può star bene, che abbia una predilezione per Mango mi sta bene lo stesso, ma che lo ascolti a giornata intera a tutto volume… beh inizia ad infastidirmi.
Se, poi, come ieri, ascolta sempre la solita canzone tutta gorgheggi per OTTO e sottolineo OTTO ORE di fila mi manda in bestia.
Alle una di notte Mr Brontolo stremato è andato a suonare il campanello pronto a farle un bel predicozzo come solo lui sa fare…e lei??? Non ha nemmeno aperto la porta, ha semplicemente spento la radio come dire: “me lo potevi dire prima che non ti piace Mango!”.
Così oggi mi trovo a postare questa ricetta a mo’ di zombi, dopo una notte insonne perchè una volta spenta la radio, i gorgheggi li ho continuati a sentire nella mia testa per ore ed ore. La ricetta è semplice, basta avere la pazienza di pulire queste minuscole seppioline!!
Ingredienti: 800 gr di seppioline pulite, 500 gr di piselli, 300gr di passata di pomodoro, 1 spicchio d’aglio, qualche foglia di basilico, peperoncino, sale, olio evo.

Procedimento: In una padella scaldate l’olio, fatevi dorare lo spicchio d’aglio con il basilico e il peperoncino. Eliminate l’aglio e mettete nel recipiente le seppie e i piselli, mescolate. Aggiungete il pomodoro, salate, pepate e cuocete per circa 20 minuti. Se necessario bagnate con un po’ di fumetto di pesce.

3 Comments

  • Ombretta ha detto:

    Io avrei gentilmente buttato giu' la porta della vicina perché non può far andare la musica per otto ore!!!!! Nonostante il sonno pero' ti e' venuta bene la ricettina, complimenti! Mi sono unita ai tuoi lettori così vedo le tue prelibatezze se ti va passa da me e mi farebbe piacere se ti andasse di seguirmi:-)

  • Un classico a cui è davvero difficile resistere.
    Difficile resistere anche alla tua vicina e a Mango… non sarei riuscita a sopportare.

  • Bellissima ricetta!!! I vicini di codesto tipo sono convinti di essere le persone più educate e civili del mondo in genere!! Spero che stanotte avrai una nottata migliore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *