Marmellata di pomodori al rum e il tempo delle conserve

Ieri ho preparato gli ultimi barattoli di pomodori e, anche per quest’anno, ne ho una discreta scorta per l’inverno.
Avere il babbo con la passione per l’orto non è affatto male, vado da lui come si va dal fruttivendolo solo che è gratis e soprattutto sano!!!
I pomodori quest’anno, nonostante la pioggia, sono venuti particolarmente belli…

Una volta lavati molto bene, li metto sul fuoco con alcune foglie di basilico e qualche spicchio di aglio, poi passo tutto al passaverdure.
Verso la passata di pomodoro ancora calda dentro ai barattoli precedentemente sterilizzati, li chiudo e li faccio bollire per mezz’ora facendo attenzione che siano sempre coperti d’acqua.

Per la bollitura uso un metodo un po’ arcaico…

Ieri, mentre il pentolone bolliva, ho raccolto anche qualche pomodoro ancora un po’ verde con l’aiuto di Niccolò… cioè io raccoglievo i pomodori, lui le susine cadute per terra!!!
Con questi pomodori ho preparato una confettura.

Confettura di pomodori al rum e vaniglia
1 kg di pomodori non troppo maturi
400 gr di zucchero
2 limoni non trattati
1/2 bicchiere di rum
una stecca di vaniglia
Lava i pomodori e dividili in quattro parti, poi sbuccia i limoni e tagliali a pezzi. Metti il tutto in un tegame con la stecca di vaniglia e fai cuocere finchè non faranno un po’ di acqua. A questo punto aggiungi lo zucchero e il rum. Fai cuocere ancora per mezzora o finchè la confettura non sarà abbastanza densa.
Ditribusci la confettura ancora calda nei vasetti sterilizzati, ciudi ermeticamente e falli raffreddare capovolti.
Provala a merenda spalmata sul pane!
♥ Framm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *