Il panpepato, i pacchetti, la tavola… everything is ready!

 
Eccoci ci siamo: fra poco sarà Natale! Tutto ormai è pronto, i regali sono sotto l’albero, il panpepato è in forno che cuoce, la tovaglia è stata stirata e i segnaposto preparati, così domani mi potrò dedicare alla preparazione del pranzo.

E’ la prima volta che non arrivo al 25 dicembre tutta trafelata, un miracolo!
Adesso che mio figlio Matteo è più grande ho potuto coinvolgerlo di più nei preparativi ed è stato veramente bello decorare insieme l’albero, allestire il Presepe e anche realizzare delle decorazioni di carta per abbellire i pacchetti regalo.
Dovete sapere che io ho proprio una fissa  per i pacchetti, mi piace che siano curati, credo che basti poco per renderli più “carini”: un bel fiocco, una decorazione di carta, un fiore… un pacchetto fatto con cura denota amore e affetto per la persona che lo riceve e, a volte, impreziosisce anche il dono più semplice.
Per i nostri regali, con Matteo abbiamo preparato dei fiocchi di neve e delle stelle di natale di carta, dei bigliettini e, con il cartoncino ondulato che si trova nei biscotti, abbiamo ritagliato alberelli e stelle.
E veniamo alla tavola che quest’anno sarà rossa, per me il colore per eccellenza del Natale. Come centrotavola una corona di bacche rosse, come segnaposto dei cilindri di legno con un fiocchetto e delle coccinelle (che portano fortuna) e dei panettoncini che Matty ha voluto acquistare come regalo per i parenti… e per la sua gola!!!
Prima di lasciarvi alla ricetta del Panpepato, un dolce che amo moltissimo insieme al Panforte, vorrei fare a tutti i miei più cari Auguri per un Felice Natale!

Panpepato
400 gr di miele scuro
500 gr di farina integrale
una bustina di lievito per dolci
1/2 bicchiere di vinsanto
100 gr di uvetta
100 gr di datteri sminuzzati
80 gr di canditi
40 gr di mandorle tritate
un cucchiaio di semi di coriandolo
un cucchiaio di spezie miste (cannella, pepe, chiodi di garofano, noce moscata)
1/2 litro di acqua
In un tegame sciogli il miele con l’acqua e le spezie. Metti l’uvetta a bagno nel vinsanto.
Impasta la farina e il lievito con l’acqua e miele, l’uvetta, il vino, i datteri, i canditi e le mandorle; lavora il tutto finchè non sia ben amalgamato.
Metti il composto in una teglia foderata di carta da forno e cuoci a 180° per 40 minuti.
Spolvera con lo zuchero vanigliato.
♥Framm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *