Torta al cioccolato coi “bischeri”… perduti!

 

Questo è un dolce che non manca mai sulla mia tavola di Pasqua ed è una di quelle tradizioni che ho “adottato” da mio marito che è della provincia di Pisa proprio come questa torta.

In Toscana i “bischeri” sono le persone un po’ sciocche, ingenue e poco capaci, ma qui tutto questo non c’entra affatto: qui per bischero si intende la parte di pasta che eccede il bordo della torta e che viene arrotolata a formare dei beccucci decorativi. I bischeri, appunto, che a me durante la cottura si appiattiscono sempre con mio grande disappunto.
A vederlo ha l’aria di una semplice crostata al cioccolato, in realtà si tratta di un dolce piuttosto ricco e sostanzioso che, un tempo, doveva sfamare tutti coloro che giungevano in pellegrinaggio a Pontasserchio.
E’ composto da un involucro di pasta frolla che contiene un impasto formato da cioccolato, riso, frutta secca e candita e spezie.
Volete la ricetta? Eccola!

Per prima cosa occorre preparare la pasta frolla con i seguenti ingredienti:

300 gr di farina
150 gr di burro a temperatura ambiente
150 gr di zucchero a velo
4 tuorli d’uovo
scorza d’arancia grattugiata

Disponete la farina a fontana e mettete al centro tutti gli altri ingredienti, impastate velocemente con le mani partendo dal centro e unendo la farina solo alla fine.

Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e mettetela in frigo a riposare.

Nel frattempo prendete:

1/2 litro di latte
1 limone non trattato
1 stecca di vaniglia
70 gr di riso

Mettete il riso a bollire insieme alla scorza grattugiata del limone e alla stecca di vaniglia.
Aggiungete poi il riso e fatelo cuocere a fuoco molto basso finchè il latte non sarà completamente consumato.

 

Adesso vi serviranno:

25 gr di cacao amaro in polvere
80 gr di cioccolato fondente

Tritate il cioccolato fondente e versatelo nel tegame con il riso, aggiungete anche il cacao e mescolate.
Fate raffreddare questo composto.

 

Procuratevi:

120gr di zucchero semolato
40 gr di pinoli
50 gr di scorza di arancia candita
50 gr di uvetta ammorbidita in 1 cl di rum
2 uova intere sbattute

noce moscata q.b.


Tutti questi ingredienti devono essere aggiunti al ripieno di riso e cioccolato.

 

Stendete la frolla con il mattarello. Foderate uno stampo rotondo di cm 26 con carta da forno o, in alterantiva,  ungetelo.
Disponete la frolla nello stampo.
La pasta dovrà eccedere dai bordi per almeno un paio di centimetri.

Versate al centro il ripieno al cioccolato e livellate.

 

Adesso formate dei tagli obliqui nella pasta che fuoriesce dai bordi dello stampo. Si formeranno delle strisce. Prendetene una ad una e arrotolatela su se stessa in modo da formare i becchi.
Infornate a 180° per circa 50 minuti. Poi fate raffreddare prima di servirla.

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *