Diet!

Quante volte ho scritto questa parola sul calendario! Quanti lunedì spesi a iniziare diete!

Ciao mi chiamo Franncesca e sono una “dietomane”.
Alcune volte sono riuscita nel mio obiettivo, altre volte ho miseramente fallito: iniziare una dieta, ma soprattutto seguirla alla lettera e avere costanza non è affatto facile. Le volte in cui ci sono riuscita è perchè avevo pochi chili da perdere.
Adesso, però, dopo due gravidanze (e moooolti chili in più) è giunto il momento di correre ai ripari! Anche perchè quando vai a fare shopping con la tua mamma over 60 e lei si compra gli abiti nei negozi da teeneger dove a te non entra neppure un calzino, ti girano parecchio!!!
Ma quale dieta scegliere???

 Io le leggo sempre sui giornali e ne conosco molte, la dissociata, la mediterranea, la Dukan,… ve l’ho detto sono un’esperta in materia. In genere le leggo attentamente e poi sistematicamente le scarto: troppo restrittiva, troppo sbilanciata, troppo lontana dalle mie abitudini…. oppure le mescolo prendendo da ciascuna ciò che mi piace, ecco perchè del fallimento.

Poi mi è capitato fra le mani un libro, questo libro

lo ha vivamente consigliato un medico molto stimato a mia suocera. Perdere 10 kg in un mese??? “Ma è matto!” ho pensato, mi sembrava così strano che un dottore consigliasse una simile cosa, così per curiosità l’ho letto. E’ scritto da una nutrizionista americana e, a parte lo slogan dei 10 kg, mi ha convinta, mi sembra che questa signora abbia messo a punto un programma ben bilanciato e, soprattutto, adatto a chi, come me, viene da una serie di regimi alimentari sbagliati.
Quindi … ho deciso di seguirlo!
Vi rendo partecipi di questa cosa perchè se conoscete il libro e la dieta, magari potete darmi pareri e suggerimenti, magari c’è qualcuno che vuole iniziarla insieme a me così da “supportarci” a vicenda…
La dieta è piuttosto complicata, in una settimana si alternano tre fasi ciascuna caratterizzata da precisi alimenti, ma nel libro la Pomroy spiega tutto perfettamente, motivando il perchè di ogni singola scelta.
Ovviamente ci sono dei divieti assoluti, il caffè, per esempio, i latticini… 
Inoltre, essendo pensata da un’americana per gli americani, è un po’ lontana dalle nostre abitudini, con ricette insolite per noi italiani. Io, però, sono una che gioca da sempre con il cibo quindi saprò adattarmi.
Insomma tutto questo per dirvi che è probabile che nelle prossime quattro settimane vi annoi un po’ con questa storia della dieta. Tutto qua!
♥Framm

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *