Ricordi di un weekend in Liguria e le trofiette con il pesto di broccoli

C’era proprio bisogno di una vacanza, così abbiamo approfittato del weekend pasquale per prendercene una, per cambiare aria, riposare e stare un po’ con i bambini.
Perchè loro hanno bisogno di stare con i genitori, di avere dei momenti, dico io “esclusivi” dedicati solo a loro senza pensare ad altro, senza avere la mente persa dietro a impegni, altre occupazioni, pensieri.
E di momenti come questi, a casa nostra, ce ne sono veramente pochi nonostante i nostri sforzi, perchè ci perdiamo sempre nelle mille incombenze della quotidianità.
Allora, spenti i computer e i cellulari, posate le borse da lavoro siamo partiti PER STARE CON LORO.

Siamo anndati nel nostro solito rifugio al mare, in Liguria, e ci siamo regalati tre giorni di relax, fra gite in bicicletta…
… paesini arroccati sul mare…
 … passeggiate lungo fiume

Nemmeno il forte vento ci ha fermato! E loro era felici!

Infine abbiamo scoperto una nuova ricetta che è piaciuta proprio a tutti: le trofie con il pesto… di broccoli!
Le trofie sono un tipo di pasta tipicamente ligure dalla forma allungata e arricciata e il pesto, beh quello lo conosciamo tutti. Insieme sono un connubio perfetto. Solo che io avevo anche dei broccoli, così abbiamo pensato di mettere tutto insieme e, magari, togliere l’aglio che a Matty non piace e aggiungere qualche mandorla che fanno tanto bene. Cucinare insieme è sempre molto bello!!!
Trofiette al pesto di broccoli
Ingredienti per 4 persone
400 gr di trofie fresche
1 broccolo
1 cucchiaio di pinoli
3-4 mandorle
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
basilico
olio evo 
sale

Ho lessato le cime del broccolo, poi le ho passate sotto l’acqua fredda. Le ho frullate con una manciata di foglie di basilico fresco, il parmigiano, i pinoli, le mandorle, un filo di olio e sale qb. Ho ottenuto così un composto bello cremoso con il quale ho condito le trofie (ma va bene per qualsiasi tipo di pasta).
Semplice, velocissimo e molto molto gustoso.
Buona domenica!
♥Framm

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *