Ramen …. o quasi!!!

Se avete freddo e volete un piatto che vi riscaldi, provate a fare il ramen!
Magari durante il weekend perchè la preparazione è semplice ma richiede tempo.

Il ramen è una famosa minestra giapponese fatta con tagliatelle servite in brodo, carne, verdure e uova. La prima volta che l’ho assaggiato è stato quando ero a studiare in Inghilterra; nella mia classe vi erano dei ragazzi giapponesi che, un sabato, ci trascinarono a Camden Town per farci assaggiare la cucina del loro paese. Il locale era allucinante, non avevano la minima idea di cosa fosse l’igiene e l’HACCP però nell’aria aleggiava un buon profumo.

Io fui l’unica italiana ad assaggiare questa famosa zuppa che loro mangiavano con le bacchette con un’abilità veramente impressionante! 
A distanza di anni devo dire che non ho ancora imparato ad usare le bacchette, ma il ramen ho avuto modo di gustarlo diverse volte perchè mi piace molto finchè non ho provato a prepararlo da me.
La versione che propongo qui è molto semplificata e anche un po’ italianizzata perchè purtroppo dove abito io non è facile reperire tutti gli ingredienti. C’è da dire che di ramen non ne esiste un’unica versione ma infinite varianti.
Ramen
 
Per prima cosa occorre preparare un buon brodo: mettete in un tegame circa 100 gr di lonza di maiale e un pezzetto di pancetta fresca e fate rosolare bene da tutti i lati, unite poi un paio di cipollotti freschi, un pezzetto di zenzero fresco grattugiato e uno spicchio d’aglio schiacciato, coprite il tutto con acqua e fate cuocere a fuoco basso per circa due ore. Una volta pronto il brodo filtratelo e fatelo raffreddare in modo da poter toglierere la parte grassa . L’ideale sarebbe preparare il brodo il giorno prima, ecco perchè vi ho detto di farlo nel weekend 😉
Al brodo vanno aggiunti 3/4 cucchiai di salsa di soia, mezzo bicchiere di sake e un pizzico di sale.
Adesso occorre cuocere le uova, diciamo una a persona, per 5 minuti dall’ebollizione in modo che il tuorlo rimanga bello cremoso, sbucciatele e tagliatele a metà .
Prendete la parte bianca di un cipollotto fresco, tagliatela a
striscioline e mettetela circa 30 minuti in acqua fredda, poi
strizzatela bene con le mani.
In un altro tegame aggiungete un filo di olio e cuocete una manciata di funghi champignon (se li trovate usate quelli cinesi!!!) tagliati a fette non troppo sottili e alcune fettine di lonza ( un paio a commensale), sfumate con un po’ di salsa di soia.
  
Infine cuocete i noodles in acqua bollente seguendo le indicazioni  riportate sulla confezione.
Adesso siamo pronti a comporre il
piatto: prendete una ciotola bella capiente a persona, versate il brodo
bollente, poi aggiungete i noodles, le uova, il cipollotto, i funghi e
le fettine di lonza.
Se non siete imbranati come me, provate a mangiare il ramen con le bacchette 😉
♥Framm

5 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *